Linda - Linguistica per la Didattica e l'Apprendimento
Attività incentrata sull'analisi di metafore in testi prodotti da attivisti ambientali

Le nuove voci dell'attivismo ambientale

ScenarioStrumentoCaratteristica linguisticaTemaTipologia testualeTempo stimatoDestinatariBES/Difficoltà
Le figure e le connotazioni del linguaggioLINDA - AnnotazioneMetafore concettualiAmbienteTesti argomentativi1h30-2hTriennio SS2🟡

Presentazione dell'attività

Lo scenario

La metafora concettuale è la sostituzione di un concetto con un altro, sulla base di una somiglianza vera o percepita (Lakoff, Johnson 1980). I due concetti, o domini concettuali, che costituiscono una metafora sono chiamati dominio bersaglio e dominio sorgente. Un classico esempio di metafora è IL TEMPO E’ DENARO (pensate a quante espressioni utilizziamo quotidianamente che riflettono questa concezione del tempo: “perdere tempo”, “investire tempo ed energie in qualcosa”, “sprecare tempo prezioso”). Alcune delle caratteristiche del dominio sorgente (DENARO) vengono trasferite al dominio bersaglio (TEMPO), che assume così sfumature e connotazioni di significato diverse. Le metafore vengono spesso utilizzate in modo del tutto “inconsapevole” nella comunicazione quotidiana; esse sono tuttavia capaci di modificare la nostra percezione della realtà, creando legami di somiglianza tra concetti tra loro distanti.

Prendiamo un altro esempio: il titolo di un articolo tratto da un blog online “Lo scioglimento dei ghiacci è una bomba a orologeria: così accelera il riscaldamento globale”. L’espressione bomba a orologeria è una metafora per rappresentare l’imminenza e l’ineluttabilità di una situazione potenzialmente tragica, che necessita perciò di un intervento immediato per essere evitata.

L'attività

Questa attività si articola in due fasi: una fase iniziale di annotazione del testo, e una successiva fase di esplorazione. Attraverso l’annotazione, lo studente imparerà a riconoscere le metafore concettuali e ad analizzarne le varie espressioni linguistiche all’interno di un testo. Questa fase è fondamentale per recepire i significati che vanno oltre il testo: ciò che spesso può rimanere nascosto e inesplorato se ci si ferma ad una lettura o fruizione di superficie. Interrogarsi sul perché un certo fenomeno sia stato rappresentato in un certo modo, dal punto di vista linguistico e quindi cognitivo, diventa così un esercizio di consapevolezza linguistica e insegna che esistono tanti modi di “dire la stessa cosa” e che ognuno di essi porta con sé una diversa rappresentazione della realtà. Successivamente, allo studente verrà richiesto di applicare le conoscenze acquisite in una fase di esplorazione testuale guidata, allo scopo di approfondire alcuni aspetti linguistici legati alla metafora concettuale, come ad esempio le connotazioni di significato e i domini semantici.

Verranno presi in esame alcuni dei più famosi interventi della giovane attivista svedese Greta Thunberg, e articoli tratti dai blog ufficiali di due tra i principali movimenti ambientalisti nati negli ultimi anni: Extinction Rebellion e Fridays for Future. I dati sono stati raccolti nel mese di ottobre 2020.

Obiettivi didattici e abilità linguistiche coinvolte

Gli obiettivi didattici di tutte le nostre attività rispettano le normative nazionali ed europee in materia di didattica e apprendimento. In questa ci si concentrerà sulle abilità di lettura e comprensione dei significati impliciti testuali. Al termine dell’attività, lo studente avrà compreso l’importanza di leggere e considerare i testi come fonte non solo di nuovo lessico ma anche di nuove categorie concettuali, strumenti imprescindibili di lettura della realtà. L’analisi di materiali testuali di varia tipologia e provenienza permette allo studente di contestualizzare in maniera coerente e approfondita i significati testuali emersi durante la precedente fase di annotazione, evidenziandone i possibili collegamenti, le somiglianze e le differenze, ed evidenziando al contempo la pervasività di alcune metafore concettuali.

Come svolgere l'attività in piattaforma

Potete visualizzare qui qui la nostra guida all'utilizzo della piattaforma di annotazione per svolgere l'attività online.

Hardware e software

Fornire un pc per ciascuno studente o gruppo di studenti

La fase di annotazione | Domande di ricerca

Qui sotto trovate le indicazioni e le tabelle da compilare per svolgere l'attività. Potete utilizzare questo documento da distribuire ai vostri studenti.

Alla ricerca di un nuovo lessico

Già nel maggio dello scorso anno, Greta Thunberg ha scritto: “È il 2019. Possiamo chiamare questa situazione con il suo nome: collasso climatico, crisi ecologica e crisi climatica?”. Eppure ancora oggi spesso sui media italiani si sente parlare di “cambiamento climatico”, non viene quasi mai nominata l’emergenza ecologica e si offre ampia copertura alle parole di personaggi definiti “scettici del cambiamento climatico”, mentre si usano immagini a corredo che sminuiscono la portata della crisi in atto. Ecco le riflessioni della redazione di XR Magazine per elaborare un “lessico ribelle” che veicoli la realtà della situazione che stiamo vivendo, e per accompagnarlo di immagini che siano parimenti efficaci.

Tratto dall’articolo “‘E’ una crisi, non un cambiamento’: le parole e le immagini per dire la verità” pubblicato sul blog online di Extinction Rebellion Italia il 28/01/20. Clicca qui per visualizzare l'articolo completo.

Per riuscire a comunicare efficacemente la crisi ambientale è necessario utilizzare un lessico appropriato - per certi versi nuovo, inedito - capace di metterne davvero in luce le criticità. E' quanto affermano gli attivisti di Extinction Rebellion, a sottolineare ancora una volta l’enorme impatto delle parole sulla società in cui viviamo. Vediamo allora come le metafore concettuali possono aiutarci a plasmare un nuovo linguaggio.

A. Le metafore della Terra

LA TERRA E' UNA CASA

LA TERRA E' UNA PERSONA

Domande:

Individuate i due domini concettuali che compongono la metafora LA TERRA E' UNA CASA. Quali sono le connotazioni e/o le accezioni di significato che associate a questi concetti? Sono prevalentemente positive, negative o neutre? (Ricordate che anche se una connotazione è apparentemente neutra, questo non significa che non abbia delle conseguenze sul nostro modo di percepire un dato fenomeno).

Ci sono delle parole o delle espressioni linguistiche specifiche che associate a questa metafora? Aiutatevi pensando a quali parole associate normalmente al concetto di casa: una casa va mantenuta, curata, protetta; una casa può essere di proprietà (e quindi posso farci quello che voglio?) oppure in affitto. Secondo voi quali tra queste rappresentazioni del concetto “casa” sono più adatte ad essere riutilizzate quando si parla di Terra come luogo abitabile?

Provate ora a fare lo stesso con la metafora LA TERRA E' UNA PERSONA. Che tipo di persona vedete rappresentata: una madre, una persona indifesa, una persona giuridica? Perchè si parla di giustizia climatica? Sono i diritti della Terra a dover essere rispettati?

  1. Raccogliete le espressioni metaforiche individuate nella tabella sottostante.

Espressione metaforica individuata

DOMINIO SORGENTE

DOMINIO BERSAGLIO

CONNOTAZIONI DI SIGNIFICATO

maltrattare la nostra casa comune, la Terra

CASA

TERRA

positive [la Terra è una casa comune, di tutti]

l’Earth Overshoot Day, il giorno del debito con la Terra

PERSONA

TERRA

...

[...] per rispondere insieme al grido della terra

PERSONA

TERRA

...

...

     

 

  1. Confrontate le espressioni trovate con quelle dei vostri compagni di classe: avete individuato tutti le stesse espressioni metaforiche? Se sì, quali associazioni tra i domini concettuali risultano più evidenti all’analisi? Se no, quali sono le principali differenze individuate?

  2. Restituzione di gruppo. L’insegnante guida la discussione.

Come fare:

Piattaforma di annotazione, G-Doc; piattaforma (es. Classroom), fotocopia.

Difficoltà:

alta: testo (completo) di lunghezza maggiore (con o senza sezioni già annotate)

media: testo (completo) di lunghezza minore con alcune sezioni già annotate

bassa: testo non completo (estratto o paragrafo breve) in cui è già annotata la metafora

Il livello di difficoltà può essere ulteriormente tarato sulla base di altre caratteristiche del testo (non solo la lunghezza, ma anche la complessità e la tipologia testuale). Il livello di difficoltà più basso prevede che lo studente non annoti direttamente sul testo, ma rifletta sulle metafore già annotate nella fase di riflessione guidata con l’insegnante. L’insegnante può inoltre decidere di semplificare l’attività presentando testi parzialmente già annotati, e concentrando la discussione con gli studenti sull’analisi delle connotazioni, oppure sul solo riconoscimento dei domini concettuali della metafora già annotata.

Feedback/Rubric di valutazione:

Avete tenuto conto di tutte le parole? Avete riflettuto e analizzato tutte le possibili connotazioni e implicazioni di significato delle espressioni metaforiche individuate? ...

B. Le metafore della crisi ecologica

LA CRISI CLIMATICA E' UNA CRISI ECONOMICA

Domande:

Individuate i due domini concettuali che compongono la metafora. Quali sono le connotazioni e/o le accezioni di significato che associate a questi concetti? Sono prevalentemente positive, negative o neutre? Riflettete ad esempio sulla famosa frase pronunciata da Greta Thunberg “Ci state rubando il futuro”. Il futuro stesso viene concettualizzato come qualcosa di concreto, che si possiede e che pertanto può essere rubato; inoltre, a mettere in pericolo la realizzazione concreta del proprio futuro non è tanto - in questo contesto - una situazione economica sfavorevole, quanto un’emergenza ambientale.

Ci sono delle parole o delle espressioni linguistiche specifiche che associate a questa metafora? Quali concetti associate normalmente alla sfera semantica dell’economia? Come bisogna comportarsi quando si affronta una crisi economica?

  1. Raccogliete le espressioni metaforiche individuate nella tabella sottostante.

Espressione metaforica individuata

DOMINIO SORGENTE

DOMINIO BERSAGLIO

CONNOTAZIONI DI SIGNIFICATO

[...] ha sviluppato un indicatore per dare la misura di quanto le risorse naturali siano sovrasfruttate

ECONOMIA

[sfruttamento delle risorse]

CLIMA/AMBIENTE

...

[...] consuma tutte le risorse annuali

ECONOMIA

[consumo]

CLIMA/AMBIENTE

...

...

...

...

 

 

  1. Confrontate le espressioni trovate con quelle dei vostri compagni di classe: avete individuato tutti le stesse espressioni metaforiche? Se sì, quali associazioni tra i domini concettuali risultano più evidenti all’analisi? Se no, quali sono le principali differenze individuate?

  2. Restituzione di gruppo. L’insegnante guida la discussione.

Come fare:

Piattaforma di annotazione, G-Doc; piattaforma (es. Classroom), fotocopia.

Difficoltà:

alta: testo senza note

media: testo con note

bassa: testo riordinato e con note, testo spiegato dall’insegnante

Feedback/Rubric di valutazione:

Avete tenuto conto di tutte le parole? Avete riflettuto e analizzato tutte le possibili connotazioni e implicazioni di significato delle espressioni metaforiche individuate? ...

La fase di esplorazione | Domande di ricerca

Qui sotto trovate le indicazioni e le tabelle da compilare per svolgere l'attività. Potete utilizzare questo documento da distribuire ai vostri studenti.

Prima di procedere con l’attività, vi consigliamo di familiarizzare con Voyant; a questo link trovate il corpus caricato.

A. La metafora: riconoscere i domini concettuali

Situazione di partenza:

conoscenza base del funzionamento della metafora concettuale.

Strumento:

Cirrus

Domande:

Osservate la nuvola di parole (Cirrus) e provate a riconoscere alcune delle parole già individuate nella fase di annotazione. Mentre alcune corrispondono al dominio bersaglio, altre corrispondono al dominio sorgente: riuscite a riconoscere i domini concettuali che compongono le metafore? Sono gli stessi che avete già incontrato nella fase di annotazione, oppure ce ne sono di nuovi? Spostando il cursore del mouse su una parola a vostra scelta tra quelle mostrate comparirà un numero che ne indica la frequenza all’interno del testo. Più grande è la parola, maggiore è la sua frequenza. Secondo voi, cosa può dirci la frequenza di una parola sulla diffusione di una particolare metafora?

Raccogliete i vostri risultati nella tabella sottostante.

Parola individuata in Cirrus

DOMINIO CONCETTUALE

METAFORA

...

...

...

     
     

 

Difficoltà:

La difficoltà può essere tarata modificando il numero di parole che vengono mostrate in Cirrus.

B. La metafora: capire i contesti

Situazione di partenza:

conoscenza base del funzionamento della metafora concettuale; confidenza con la funzionalità Cirrus.

Strumento:

Contesti. Qui un esempio inserendo la parola clima* (l’asterisco indica che verranno prese in considerazione tutte le parole che iniziano con clima, ma che possono avere desinenze diverse, come ad esempio climatico, climatica).

Domande:

Utilizzando la funzionalità Contesti, scoprite come vengono utilizzate le parole che avete precedentemente individuato in Cirrus. Scrivete la parola di interesse direttamente nella barra di ricerca presente sotto la funzionalità Contesti: vi apparirà una schermata contenente alcune delle porzioni di testo (i contesti, appunto) dove compare la parola selezionata. A partire da una lettura più approfondita dei contesti, è possibile capire in che modo la parola è stata utilizzata: quante volte è stata utilizzata metaforicamente? In relazione a quali altre parole/temi? Notate delle differenze o delle somiglianze tra le parole che avete cercato?

Raccogliete le vostre osservazioni nella tabella sottostante.

Contesto

Uso

...

metaforico o letterale?

   
   

 

Difficoltà:

La difficoltà può essere tarata modificando il numero di parole che vengono mostrate in Contesti.

Restituzione e riflessione guidata

Al termine di questa attività, chiedete agli studenti una restituzione di gruppo, facendoli riflettere in particolare sulla pervasività e diffusione di alcuni domini concettuali e quindi di alcune metafore. Quali sono le metafore più frequenti all’interno dei testi presi in esame? Le osservazioni emerse in questa fase di esplorazione quantitativa riflettono, o piuttosto mettono in discussione i risultati della precedente fase di annotazione? Ci sono alcune metafore ricorrenti, o altre che non vi aspettavate affatto di trovare? Discutetene insieme.

Vuoi fare l'attività? Clicca qui per richiederla!